Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Martedì, 08 Febbraio 2022 16:00

L’OPPOSTO DI ME STESSA, Meg Mason, HarperCollins

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il mio voto è: 6½

 

 

La settimana di Sanremo, finita l’altro ieri dopo 5 serate estenuanti, non è come tutte le altre. Anch’io che amo il rock, genere poco rappresentato al Festival della canzone italiana, ogni anno sento forte il richiamo dell’evento, non riesco a non seguirlo, puntata dopo puntata, a commentarlo, criticarlo, a volte, devo ammetterlo, apprezzarlo. Inevitabilmente però, vista la durata della trasmissione (svariate ore) e la noia di certi momenti (le canzoni o gli interpreti che io reputo peggiori, gli interventi noiosi di ospiti e super ospiti che non mi piacciono, la pubblicità martellante), mi distraggo e trovo conforto (come sempre) nei libri. Durante il Festival 2022 ho letto un romanzo davvero piacevole, di cui vi parlo, in poche parole, oggi.

Martha Friel ha appena compiuto quarant’anni e si sta separando dal marito Patrick. Scopriamo ben presto che la donna ha una vita tormentata, la sua quotidianità è continuamente scombussolata e turbata dalla sua precaria salute mentale e dalla sua fragilità psichica. Martha vive la sua condizione di figlia e sorella prima, e di moglie e madre mancata poi, in maniera inquieta e turbolenta e noi lettori siamo trascinati con lei nel vortice dei suoi pensieri ingarbugliati, resi irragionevoli dalla malattia. Quanta sofferenza, povera Martha, quanto dolore per lei e i suoi cari… Ne verrà fuori?

Ciò che più di tutto ho apprezzato dello scorrevole romanzo dell’autrice inglese è l’ottimo stile colloquiale, l’ironia pungente e sempre intelligente della protagonista, l’io narrante che, anche nei momenti più bui del racconto, non mancava di farmi sorridere.

Sul profilo Facebook dell’editore leggo che Meg Mason dice: “Molte persone dicono di essere state salvate da un libro, ovvero che hanno trovato un libro, o un libro ha trovato loro, nel preciso momento in cui ne avevano bisogno…”

Ecco, L’opposto di me stessa mi ha trovato e “salvato” dal tedio del Festival!

 

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto…

 

Letto 372 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Febbraio 2022 16:06
Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Altri libri nella categoria "In poche parole..."