Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Lunedì, 18 Gennaio 2021 16:06

AMORE, MORTE & ROCK’N’ROLL, Ezio Guaitamacchi, Hoepli

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il mio voto è: 8

 

L’altra mia grande passione, come ormai saprete, è la musica. Tra i miei regali di Natale c’era l’ultimo libro di Ezio Guitamacchi, scrittore, giornalista, conduttore in radio e in tv. Si tratta delle ultime ore di vita di cinquanta rockstar, del resoconto ma anche dei retroscena e dei misteri che ruotano attorno alla loro dipartita (Spoiler: non si tratta mai di noiose morti di vecchiaia!).

L’autore racconta le ultime ore su questa terra di personaggi quali David Bowie, John Lennon, Freddy Mercury, Brian Jones, Kurt Cobain, Dolores O’Riordan, Jim Morrison, Chris Cornell e Chester Bennington e molti altri, artisti che hanno lasciato il segno nella storia della musica e il cuore affranto ai tanti fans in giro per il mondo quando l’hanno lasciato, in tutti i casi, sempre troppo presto. Le cinquanta storie sono suddivise in sei macrocapitoli che sono serviti all’autore per organizzare le varie tipologie di morte: suicidi, omicidi, incidenti, ma anche abuso di droghe, alcool, farmaci…Ed è impressionante scoprire alcune coincidenze, segni premonitori individuati dall’autore nei testi delle loro indimenticabili canzoni e che suggeriscono come questi grandi artisti avessero una personalità, una sensibilità veramente particolare che li ha resi unici e indimenticabili.

 

In poche parole, tante belle foto, tante testimonianze, tanti aneddoti rendono il volume un regalo bellissimo per chi, come me, segue con passione i libri e la musica!

                                                                               

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto..

 

 

Letto 331 volte Ultima modifica il Lunedì, 21 Giugno 2021 10:05

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "In poche parole..."