Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Giovedì, 29 Gennaio 2015 00:00

IL CARDELLINO, Donna Tartt, Rizzoli

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Immenso, terzo romanzo della pluri acclamata scrittrice americana, parla di un ragazzino, Theo, che, coinvolto in un attentato in un museo dove morirà la madre, ruba un quadro, Il cardellino di Carel Fabritius del 1654.

Le vicessitudini del ragazzo e del quadro sono la ricca trama di un bellissimo libro che risulta difficile inquadrare in un unico genere. I personaggi sono molto ben descritti, i loro sentimenti analizzati nel profondo, la loro anima scavata con maestria. La storia si sviluppa tra New York, Las Vegas e Amsterdam e cambiando città, cambia anche il protagonista che da ragazzino diventa uomo, affrontando mille difficoltà.

In questo avvincente romanzo, Donna Tartt ci racconta una storia di innocenza perduta, di vita deragliata, impossibile da riscattare e di difficile redenzione. Il protagonista, rimasto orfano e diventato ladro nel giro di poche ore, sarà costretto a una vita sbandata, dovrà convivere con un dolore che non lo abbandonerà mai, pur viaggiando o, meglio, scappando in continuazione, condannato alla solitudine, alla spasmodica assunzione di ogni tipo di droga,  al rimpianto per la madre morta e per il furto del quadro dal quale non vorrebbe mai allontanarsi. Le sue ancore di salvezza saranno la passione struggente per una ragazzina, scampata anche lei all’attentato, l’amicizia per un antiquario che lo aiuterà spesso nel corso della vita e, soprattutto, l’amore per l’arte. Leggendo il libro, il lettore si sente imprigionato nella vicenda senza intravedere scampo nè lieto fine. Ci si immedesima in Theo che infatti non è mai libero di scegliere la vita da condurre. Lui, ma anche gli altri personaggi, sono tutti obbligati dalle circostanze  a comportarsi come non vorrebbero. Ognuno di loro è avvinto a qualcosa che li trattiene,  come il cardellino del quadro, legato per la zampina al suo trespolo.

Le descrizioni delle città dove Theo si trasferisce, volente o nolente, sono precise ed accurate. Il lettore riesce a cogliere l’atmosfera  e finanche il clima del luogo, come se ci fosse stato.

Non sarebbe giusto, secondo noi, consigliare questo romanzo. Questo libro va letto e basta. Diventerà un classico della letteratura americana, a sottolineare la grandezza dell’autrice.

 

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto..

 

Letto 1464 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Febbraio 2019 15:58

Video

1 commento

  • Link al commento luisa Lunedì, 02 Marzo 2015 17:02 inviato da luisa

    Assolutamente d'accordo! Avvincente, coinvolgente, da leggere!

    Rapporto
Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"