Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Giovedì, 15 Gennaio 2015 00:00

LONGBOURN HOUSE, Jo Baker, Einaudi

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Austeniane (e seguaci di Downton Abbey) di tutto il mondo unitevi e leggete! Questo non è il primo e di certo non sarà l'ultimo romanzo che trae spunto dalla produzione letteraria di Jane Austen.

Nel caso di Longbourn House l'autrice, Jo Baker, ha preso ispirazione da Orgoglio e Pregiudizio, o meglio, ha letteralmente preso Orgoglio e Pregiudizio e l'ha ribaltato catapultandoci nella vita di coloro i quali hanno una parte centrale nel romanzo, ma non vengono quasi mai nominati. Sono quelli che arricciano i capelli di Jane per il suo ballo con Mr. Bingley, sono quelli che lavano le gonne infangate di Elisabeth dopo che è andata a passeggio nei campi, sono quelli che guidano la carrozza sotto la pioggia fino a Meryton perché Kitty e Lydia possano ammirare gli ufficiali, sono quelli che allungano i sali a Mrs. Bennett quando sente che sta per svenire. In altre parole: sono i domestici di Longbourn House. Al centro della vicenda c'è Sarah, prelevata dall'orfanotrofio quando aveva sette anni e da allora a servizio della famiglia Bennett. Le sue monotone giornate vengono sconvolte dall'arrivo di un misterioso ragazzo che verrà assunto come valletto e che cambierà per sempre la sua vita.

Un romanzo d'amore, di costume, d'avventura, ma anche una riflessione sulla povertà, sulle ingiustizie e sul desiderio di emancipazione, sull'onestà e sulla fedeltà ai propri principi (e a cosa si è disposti a fare per difenderli). Un libro intelligente, che emoziona e fa riflettere.

 

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto..

 

Letto 1549 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Febbraio 2019 16:01

Video

Altro in questa categoria: STONER, John E. Williams, Fazi Editore »
Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"