Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Martedì, 10 Marzo 2015 16:21

IL MINIATURISTA, Jessie Burton, Bompiani Editore

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)

Bellissimo romanzo d’esordio di una giovane scrittrice inglese che, strano a dirsi, si è vista rifiutare un paio di volte la pubblicazione di questo avvincente racconto, e che ora è in testa alle classifiche britanniche e in corso di pubblicazione in 35 Paesi.

Entriamo con l’autrice in un mondo affascinante, Amsterdam del 1686, e l’ambientazione della vicenda non potrebbe essere meglio descritta. Le strade, i canali, le case, il clima vengono tratteggiati con estrema precisione e attenzione ai particolari, senza mai risultare pesanti o ingombranti. Pochi aggettivi, ma inseriti nella narrazione al punto giusto, trasportano il lettore in quel mondo, in quell’epoca, in quegli ambienti, grazie anche ad una sapiente descrizione dei profumi delle case e dei cibi e degli odori della città.

La trama ci racconta la vita di Petronella, detta Nella, che viene data in moglie ad un ricco mercante con il doppio dei suoi anni. La ragazza arriva ad Amsterdam dalla campagna dove viveva con la sua famiglia, caduta in disgrazia dopo la morte del padre, carica di aspettative e speranze. Niente di ciò che l’aspetta corrisponde a quanto auspicato. La ragazza si troverà intrappolata in una situazione famigliare piena di segreti e silenzi, che nascondono sentimenti proibiti e relazioni vietate. Il suo sgomento è il nostro; il senso di smarrimento che prova Nella durante i primi giorni della sua convivenza con il nuovo marito ci cattura lasciandoci pieni di timori e d’ ansia. La giovane dovrà prendersi in carico impegni e situazioni più grandi di lei, e affrontarle con coraggio e determinazione che non sa di possedere. E’ una ragazza ingenua e inesperta che viene costretta a diventare donna adulta velocemente per affrontare e risolvere il più in fretta possibile, difficili circostanze.

Per chi legge, è difficile inquadrare il romanzo o prevedere lo svolgimento della trama. Il mistero che c’è sotto è arduo da scoprire, l’intreccio è magistralmente tessuto fino alla fine e ciò rende la lettura molto avvincente, con un epilogo decisamente soddisfacente.

Nella è la protagonista, ma non meno importanti o interessanti sono gli altri personaggi della storia. Il marito Johannes Brandt, uomo potente, ruvido ma dolce, controverso perché a volte si fa odiare, altre amare; la cognata Marin, anch’essa ostile e scontrosa, ma in realtà donna infelice e messa a dura prova; i due domestici Cornelia e Otto, entrambi con un passato ingombrante e molto amore da dare; il miniaturista, che tanto darà da pensare a Nella e a tutti noi, e il suo misterioso stipetto. Ruolo importante nella vicenda lo svolge anche la legge dell’epoca, con le sue ipocrisie, di allora ma molto attuali anche oggi, e la gente comune e bigotta, che determineranno le sorti della famiglia Brandt.

Proprio un bel libro che ci sentiamo di consigliare a tutti quelli che amano immergersi in mondi nuovi e che considerano la letteratura il miglior modo di viaggiare.

 

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto..

 

Letto 1376 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Febbraio 2019 15:49

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"